lunedì 18 dicembre 2017
Ministri Straordinari della distribuzione dell'Eucaristia
Le esigenze pastorali della Parrocchia, la carità apostolica verso i fratelli anziani e ammalati e soprattutto una più profonda coscienza del mistero della Chiesa coi suoi carismi e i suoi ministeri, che ha per centro vivo l'Eucaristia, hanno visto la presenza dei ministri straordinari della distribuzione dell'Eucaristia.
L'istituzione di questo ministero trova la sua ragion d'essere, in primo luogo, nell'attenzione pastorale verso coloro che non possono prender parte alle celebrazioni dell'Eucaristia e che, tuttavia, sono profondamente unite a Cristo e alla Chiesa mediante la loro sofferenza. In secondo luogo esso nasce dall'esigenza di aiutare i ministri ordinari nella distribuzuione dell'Eucaristia, qualora il numero elevato di fedeli lo richiedesse.

Il provvedimento che conferisce agli Ordinari del luogo la facoltà di istituire Ministri Straordinari della distribuzione dell'Eucaristia è l'istruzione Immensae Caritatis, promulgata dalla Sacra Congregazione per la disciplina dei Sacramenti il 29 gennaio 1973. Dopo aver ribadito l'esigenza di una "partecipazione sempre più viva alla sacramentale efficacia di salvezza" del sacramento dell'Eucaristia, l'Istruzione prosegue "perchè dunque non restino prive dell'aiuto e del conforto di questo Sacramento i fedeli che, in stato di grazia e animati da buone disposizioni, desiderano partecipare al banchetto eucaristico, il Sommo Pontefice ha ritenuto opportuno costituire dei ministri straordinari che possano comunicare se stessi e gli altri fedeli".

Ruolo
Il ministro straordinario della Comunione:
* porta la santa Comunione al domicilio di anziani, ammalati ed infermi impossibilitati a recarsi in Chiesa in modo particolare nei giorni festivi e in contiguità con le celebrazioni liturgiche così da creare veramente il senso della "comunità celebrante" con tutti i fedeli anche anziani ed ammalati;
* distribuisce la Comunione durante la celebrazione della S.Messa, a motivo di un grande affollamento di fedeli, oppure per qualche particolare difficoltà in cui venga a trovarsi il celebrante;
* distruisce la Comunione al di fuori della S.Messa in chiesa o in un oratorio in cui sia conservata l'Eucaristia;
* espone pubblicamente all'adorazione dei fedeli la Santissima Eucaristia nell'ostensorio o deponendo la pisside sull'altare e ricollocandola al termine nuovamente nel tabernacolo.
Il servizio in parrocchia
I fedeli impossibilitati a partecipare alla celebrazione eucaristica possono darne comunicazione al Parroco e, se lo desiderano, ricevere presso la loro abitazione l'Eucaristia. Nella nostra Parrocchia attualmente i Ministri Straordinari della distribuzione dell'Eucaristia sono:

  • ARIELLA ROSSO
  • ELIDE MAZZAROLO
  • GABRIELLA PICCINATO
  • GIULIANA BELLUCO
  • GIUSEPPINA VOLPATO
  • MARIO PISTORE
  • PIERLUIGI CALLEGARO
  • ROBERTO MARCELLAN
  • ROSANNA CARMIGNOTO

I ministri straordinari si incontrano ogni primo giovedì del mese, guidati dal Parroco, per un momento di formazione, di preghiera ed adorazione davanti al Santissimo.
Norme diocesane
NORME DISCIPLINARI E RITUALI
PER I MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE
A CURA DELL’UFFICIO PER LA LITURGIA DELLA DIOCESI DI PADOVA
Home   |   Appuntamenti   |   La nostra Chiesa   |   La nostra Storia   |   Consiglio pastorale   |   C. Gestione Economica   |   Catechesi   |   Liturgia   |   Azione Cattolica   |   C. Neocatecumenale   |   C. V. S.   |   Gruppi e Associazioni   |   Fondo di solidarietà   |   Patronato   |   Scuola dell'infanzia   |   Contatti
contatore visite
Parrocchia S.Andrea di Campodarsego